LE MANI IN PASTA DA 4 GENERAZIONI 


Gli anni '60 e la pasta ripiena

È di questo periodo la prima esperienza imprenditoriale di Ennio, che decide di aprire un negozio di tortellini e pasta fresca, in modo indipendente dall’azienda di famiglia. Nonostante la brevità dell'avventura (durerà solo due anni), Ennio si rende conto che la pasta fresca ripiena è un prodotto molto interessante, che permette di variare le ricette e di incontrare i gusti più diversi.
Ne parla al fratello Renzo, da poco divenuto maggiorenne, ed insieme decidono di installare nel pastificio che era ritornato sotto il loro controllo, la prima linea automatica di tortellini.

I primi risultati sono molto lusinghieri, tuttavia l'inesperienza dei giovani si fa sentire: gli investimenti in tecnologia ed automazione risultano troppo onerosi, ed i due fratelli possono solo assistere impotenti al declino dell’impresa di famiglia, culminato nel 1972.

{it=

{it=""§}